Struttura Agrituristica

Inquadramento urbanisticoL’intervento a realizzarsi ricade nel territorio del Comune di Lesina e precisamente sul terreno distinto in catasto al Foglio n°8 p.lla n° 10 ha 3.67.80 e p.lla n° 284 ha 2.19.00 .Lo strumento urbanistico in vigore (P.R.G.) destina il terreno innanzi individuato a zona territoriale omogenea: E1 – zona agricola normale, pertanto il progetto è stato redatto nel rispetto delle N.T.A. che accompagnano il P.R.G. in vigore.L’area interessata comprende un podere con caseggiato scaturito dalla lottizzazione da parte dell’Ente per la riforma fondiaria.Il podere per due lati confina con la strada provinciale Lesina – Ripalta e con strada interpoderale. Il progettoSu detto terreno, a ridosso della strada interpoderale, insiste un caseggiato e poco distante da questo, un piccolo manufatto comprendente un forno - pollaio e ripostiglio.L’intervento prevede un unico piano fuori terra e ove possibile, la ristrutturazione del vecchio caseggiato, l’ampliamento e la realizzazione di sottostante piano interrato.Le volumetrie in progetto sono di altezze contenute ad un unico piano. Il piano terra comprende l’ambiente ricezione, un piccolo locale ufficio, la sala ristorazione, la cucina, i servizi igienici e sette camere.Il piano cantinato sarà servito da due scale di cui una esterna e da piattaforma elevatrice.Sarà destinato a deposito di derrate, e di barriques, dove verrà affinato il vino prodotto con le uve autoctone provenienti dal vigneto dell’azienda. Cenni costruttiviL’immobile sarà costituito da intelaiatura in c.a. e solai in latero – cemento.Le tompagnature saranno costituite da doppio paramento in laterizio, con interposto materiale coibente. La copertura a falde sarà opportunamente impermeabilizzata, coibentata e rifinita con coppi anticati.I muri di ripartizione saranno costituiti da forati di spessore cm 8.Gli intonaci interni ed esterni saranno del tipo tradizionale.Tutti gli ambienti saranno pavimentati con marmette anticate di pietra di Apricena.Le pareti dei servizi in generale saranno tutte rivestite con materiale ceramico, fino all’altezza necessaria.Gli infissi esterni e le persiane, saranno in legno, che unitamente ai coppi del tetto e al tonachino colorato a base di calce che verrà applicato alle facciate, imprimeranno al fabbricato l’aspetto della “masseria” di un tempo. Gli spazi ricreativiTutto il podere sarà posto a servizio dei frequentatori della struttura agrituristica.Oltre alle alberature esistenti, verranno piantumate essenze locali, quali pini, alberi di ulivo a completamento di quelli esistenti, ed essenze arboree sempreverdi.Gli spazi liberi saranno utilizzati a prato calpestabile.L’area impegnata dagli ulivi esistenti, servirà inoltre per il parcheggio e gli stessi alberi serviranno per l’ombreggiamento.E’ previsto inoltre la realizzazione di un campetto polivalente, di una piscina, di panchine e di viottoli sistemati con ghiaia.